© 2019 ProfessioneFinanza®

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • YouTube Icona sociale

1° TAPPA

The Nudge

La relazione tra consulente e cliente

a cavallo tra fiducia e negoziazione

Per gestire bene i risparmi di un cliente è indispensabile non solo essere esperti di finanza, ma sapere anche come funziona esattamente la testa di quella persona.

In questa tappa del Master analizzeremo il legame tra consulente e cliente per capirne i meccanismi relazionali, per individuare le leve su cui puntare e per stabilire un legame realmente solido basato sulla fiducia e sulle abilità negoziazionali del consulente.

Data:

18 Settembre 2019

Città:
MILANO

Location:

Pearson - MI

Via Costanza Arconati, 1, 20135 - MI 

DOCENTI

Professore emerito di psicologia dell’Università Ca’ Foscari

di Venezia.

Presidente del comitato scientifico di X-ITE, centro di ricerca LUISS,

e membro della Commissione

per l’Etica della Ricerca e Bioetica.

Professore di Psicologia Generale. Studioso senior nell’Università
di Padova. Docente di Psicologia delle decisioni alla Scuola Galileiana di Studi Superiori dell’Università
di Padova e di Neuroscienze
e diritto all’Università LUISS
Guido Carli di Roma.

RINO

RUMIATI

PAOLO LEGRENZI

PROGRAMMA

1° parte

  • Considerazioni introduttive: Ragione, intuizioni e nudge

  • Finanza classica e finanza comportamentale

  • Entrare nella mente del consulente e dell’investitore

  • I mercati finanziari

  • Rischi e percezione del rischio

  • Dall’utilità attesa alla curva del valore

2° parte

  • Effetti distorsivi di meccanismi cognitivi 

  • Ancoraggio ed errori di attribuzione

  • Il ruolo dei meccanismi emozionali

  • Incorniciare le informazioni

  • Conti mentali

  • Overconfidence e senno di poi

SCARICA QUI I MATERIALI DELLA 1° TAPPA

Ti ricordiamo che i materiali saranno caricati il giorno successivo alla tappa

Scarica le slide

del docente

Test

di apprendimento*

Sondaggio

di gradimento*

* Il test di apprendimento e il sondaggio di gradimento sono obbligatori